/

McLaren Automotive nella sua factory produrrà la struttura “Monocell” in fibra di carbonio ed il telaio “Monocage”

McLaren Automotive 5McLaren Automotive ha rilasciato le prime informazione sul nuovo Composites Technology Centre.  Situato vicino all’Advanced Manufacturing Research Centre (AMRC) presso l’Università di Sheffield e costruito con il contributo e supporto del Consiglio Comunale di Sheffield, il nuovo “Centre” sarà responsabile per lo sviluppo e la produzione dei telai “Monocel” e “Monocage” per tutte le future vetture McLaren.  La struttura “Monocel” di nuova generazione sarà prodotta utilizzando tecniche di costruzione avanzate e automatizzate sviluppate in collaborazione con l’ AMRC.  Il nuovo impianto inizierà ad essere operativo in questa prima parte del 2017 con una pre-produzione del telaio in fibra di carbonio di cui si prevede la sua consegna al McLaren Technology Centre, nella seconda metà del 2017 con processi di fabbricazione di prova in AMRC prima di entrare in regime di produzione entro il 2020.

McLaren Automotive 6La realizzazione del nuovoMcLaren Composites Centre è per la società il primo stabilimento dedicato che non risiede all’interno dell’attuale campus McLaren.  Creato in partnership tra McLaren Automotive,  e l’AMRC dell’Università di Sheffield il Consiglio Comunale della città di Sheffield, il nuovo Composites Technology Centre creerà più di 200 nuovi posti di lavoro con un investimento complessivo di quasi 50 milioni di sterline.  L’obiettivo è che questo nuova struttura porti un risparmio sui costi di circa 10 milioni di sterline rispetto ai costi odierni, e 100 milioni di sterline di guadagno in GVA (gross value added / valore aggiunto lordo) per l’economia locale entro il 2028.  Le opportunità di espansione che si presenteranno in seguito fanno si che l’ambizione sia di duplicare e raggiungere i 200 milioni di sterline.  L’opportunità di produrre internamente il telaio in fibra di carbonio permette anche di incrementare la percentuale (in valore) dei pezzi originati nel Regno Unito a circa l’otto percento di media sino ad un  50 percento a secondo del modello.

L’AMRC ed il  McLaren Composities Technology centre

McLaren Automotive 7L’AMRC fu fondato nel 2001 per una collaborazione del valore di 15 milioni di sterline tra l’Università di Sheffield e il gigante dell’aerospazio Boeing con lo scopo di sfruttare la rinomata competenza e conoscenza dei materiali e dei macchinari e applicando queste tecniche per lo sviluppo tecnologico  futuro.  Nel 2004, l’AMRC cambiò sede collocandosi presso  l’Advanced Technology Park a Sheffield appositamente sviluppato,  e nel 2008 fu aperta la Rolls-Royce plc Factory of the Future  (stabilimento del futuro di Rolls-Royce).  Nel 2012 lo stabilimento “Factory of the Future” si è ampliato per includere un più ampio Centro dedicato ai materiali compositi.

McLaren Automotive 4Nel 2015, lo stabilimento AMRC 2050 è stato aperto come il primo impianto di assemblaggio e produzione di componenti completamente riconfigurabile del Regno Unito per la ricerca collaborativa, in grado di passare rapidamente tra i diversi componenti ad alto valore e pezzi unici.  L’edificio di 7,000 metri quadrati è sede del AMRC Integrated Manufacturing Group con una struttura di  lavoro “open-space” che integra l’assemblaggio high-tech e la produzione – molto simile all’esistente McLaren Production Centre  a Woking nel Surrey.  Il nuovo McLaren Composites Technology centre sarà situato vicino al campus dell’AMRC.

Il McLaren Composites Technology Centre verrà ospitato in un edificio 7000m2  su un terreno di quattro acri dove verranno svolte attività di ricerca e sviluppo per i futuri telai “Monocell” e “Monocage” in fibra di carbonio oltre alla produzione degli stessi.  I 200 nuovi impiegati prevedono uno staff di circa 150 addetti per la produzione e 50 addetti per il supporto alla produzione.

McLaren – all’Avanguardia nella tecnologia per la fibra di carbonio e i compositi

Per più di 30 anni, la McLaren ha sperimentato l’uso della fibra di carbonio nella costruzione di veicoli.  La McLaren MP4/1 era la prima vettura sulla griglia di partenza della Formula OneTM a montare un telaio in fibra di carbonio.  Se comparate le strutture in alluminio dei tempi, la fibra di carbonio era più leggera ma più solida e perciò più veloce ma anche  più sicura.  Nella seguente stagione quasi tutti i concorrenti avevano adottato questo nuovo materiale per la costruzione delle loro vetture, ed è ancora il materiale che prevale nelle vetture di oggi. E su strada, l’iconica McLaren F1 del 1993 era la prima vettura stradale a essere prodotta con un telaio in fibra di carbonio.