Manuel Senni è un giovane ciclista che sta cercando di ripercorrere le orme del leggendario Marco Pantani

manuel senniIl ciclismo alla Vuelta Valenciana è tornato nel passato. Durante la corsa spagnola (vinta poi da Quintana) il team BMC ha vinto la cronosquadre nella prima tappa della corsa iberica. Il capo-classifica doveva essere Greg Van Avermaet, ma il destino ci ha messo lo zampino: a comandare per un giorno la corsa iberica è stato Manuel Senni. Per gli addetti ai lavori, il cognome del giovane corridore non è nuovo: infatti il padre ha corso insieme all’indimenticabile Marco Pantani. Lo sport cesenate torna nuovamente ad emozionarsi come ai tempi del ‘Pirata’: infatti Manuel è nato proprio a Cesena, luogo di nascita di Pantani, e vive a pochi passi dalla sua abitazione.

Il padre Loris Senni era compagno di squadra di Marco Pantani quando militava nella squadra dilettante della G.S. Rinascita Ravenna. Il figlio, Manuel è cresciuto col ciclismo nelle vene: padre ciclista, mito Pantani. Il ciclista della BMC, manco a dirlo, è uno scalatore. La passione per il ciclismo è nata da bambino, quando percorreva le strade del lungomare di Cesena. Da ragazzino a cavallo tra il 1998 e il 1999, ho corso un anno tra i Giovanissimi con la nipote di Marco, Serena Boschetti, la figlia della sorella Manola. La squadra era la Sidermec-Riviera, – ha dichiarato Manuel Senni come riportato da La Gazzetta dello Sport .- Marco qualche volta la veniva a prendere. Lo vedevo poi uscire in allenamento nelle mie zone. E ogni tanto parlava con mio padre Loris. Io restavo zitto e ascoltavo. La passione per il ciclismo è nata così”.