Doping

A La Spezia, un infermiere rubava medicinali, considerati dopanti, per rivenderli ad atleti e dirigenti

La polizia ha arrestato un infermiere del reparto oncologico di La Spezia. Il motivo? Sottraeva medicinali dopanti alla struttura ospedaliera per poi rivenderli agli atleti. Gli inquirenti hanno notato che sparivano alcuni farmaci, giudicati dopanti, dall’ospedale nel quale l’uomo lavorava. Le indagini hanno rivelato che l’infermiere rivendeva questi farmaci sia a dirigenti sportivi che agli atleti professionisti che amatoriali.
L’uomo è stato accusato di vendita illegale di sostanze dopanti e di sottrazione di medicinali dalla struttura ospedaliera. Oltre l’infermiere sono sotto indagine anche un ciclista amatoriale e  alcuni dirigenti sportivi della città di Sarzana.