Bebe Vio e Alessandro Cattelan parlando della problematica degli haters, ma lo fanno a modo loro: scherzandoci su i due compagnucci propongono l’iniziativa asociale di donazione di neuroni per coloro che insultano e discriminano sul web

La campagna per l’A-Sociale di Bebe Vio e Alessandro Cattelan: “dona un neurone ad un hater” – Bebe Vio ha subito quello che molte persone subiscono, ma che purtroppo al contrario suo non denunciano. Una pagina Facebook, aperta e poi chiusa all’istante, esortava a fare violenza sessuale sull’atleta paralimpica. Un dispetto davvero crudele quello teso dagli haters (“coloro che odiano” letteralmente, che nel linguaggio di internet sono quelli che nascondendosi dietro una tastiera insultano chiunque gli capiti a tiro) che però Bebe, come è suo solito fare ha trasformato nell’ennesimo esempio da dare a chi queste cose le subisce ogni giorno.

La campagna per l’A-Sociale di Bebe Vio e Alessandro Cattelan: “dona un neurone ad un hater” – Ho subito denunciato“, ha ammesso l’atleta italiana (per leggere come ha reagito alla vergognosa pagina Facebook clicca qui) ed è quello che dovrebbero fare tutti, denunciare. Il fatto è che Bebe Vio non ce la fa proprio a rimanere seria ed associandosi, come farebbero il gatto e la volpe, con Alessandro Cattelan di #Epcc (il programma di Sky Uno) ha creato uno spot a favore della donazione di neuroni per gli haters. Una campagna per l’ASociale insomma che tratta ironicamente l’attualissimo tema del cyberbullismo e di tutte quelle problematiche che ruotano intorno a coloro che lo subiscono. Ecco il simpatico spot per “aiutare un hater”: