LaPresse/Spada

Kucka apre le danze, Kalinic pareggia, poi una magia di Deulofeu regala al Milan il successo sulla Fiorentina: per i rossoneri tre punti con vista Europa

LaPresse/Spada
LaPresse/Spada

Milan-Fiorentina, il racconto del match – Il Milan resta in corsa per l’Europa. Lo ‘spareggio’ di San Siro va ai rossoneri, che superano 2-1 la Fiorentina e tengono il passo di quelle davanti mentre i viola scivolano a -4 dalla stessa squadra di Montella. Decide Deulofeu dopo il botta e risposta fra Kucka e Kalinic. Montella sceglie Gomez come partner del rientrante Paletta, con Abate e Vangioni sulle corsie, regia affidata a Sosa sostenuto da Kucka (al rientro dopo la squalifica) e Pasalic mentre al centro dell’attacco si rivede Bacca con Suso e Deulofeu ai lati. Sousa risponde con un 4-2-3-1 che vede Borja Valero arretrato a centrocampo con Vecino al fianco, Salcedo a sinistra e Chiesa, Ilicic – preferito a Saponara per sostituire Bernardeschi – e Cristoforo dietro Kalinic.

LaPresse/Spada
LaPresse/Spada

Milan-Fiorentina, il racconto del match – Si gioca a viso aperto, Borja Valero costringe Donnarumma alla deviazione in angolo al 12′ ma cinque minuti dopo il Milan passa: punizione di Sosa e incornata vincente di Kucka. Ma la gioia rossonera dura poco: Borja Valero allarga a destra per Chiesa (in fuorigioco), cross in mezzo e Kalinic anticipa Gomez mettendo dentro l’1-1. La partita e’ viva, la Fiorentina cresce ma dopo la mezz’ora il Milan va di nuovo avanti: Borja Valero perde un pallone sanguinoso nella sua meta’ campo, percussione centrale di Deloufeu che da fuori mette nell’angolino basso alla sinistra di Tatarusanu.

LaPresse/Spada
LaPresse/Spada

Milan-Fiorentina, il racconto del match – I viola provano a reagire e sul finire di primo tempo la porta rossonera trema su un colpo di testa di Gonzalo di poco sopra la traversa, ma sul ribaltamento di fronte Tatarusanu, con l’aiuto del palo, nega a Pasalic il 3-1. Secondo tempo che si apre con la Fiorentina all’attacco e all’11’ Sanchez manda altissimo da pochi passi. Il pallino del gioco e’ in mano ai viola che pero’ non riescono a trovare varchi per dar sbocco alla manovra. Dentro allora Tello e Badelj per Chiesa e Cristoforo, Montella risponde con Zapata e Bertolacci per Deulofeu e Kucka e nel finale e’ anzi il Milan a sfiorare il gol ma Tatarusanu e’ bravo a chiudere su Abate.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE