LaPresse/Daniele Badolato

La Juventus cala il poker allo Stadium, doppietta di Dybala e acuti di Marchisio e Higuain per i bianconeri, Chochev nel finale rende meno amaro il risultato

La partita e’ durata 40′: la Juve non e’ stata la solita squadra schiacciasassi anche perche’ il Palermo ha fatto resistenza col palleggio nel primo tempo. E comunque dopo un palo di Dybala su punizione, ha segnato Marchisio che non faceva gol da due anni e poi lo stesso Dybala con la solita magica battuta di sinistro su calcio piazzato.

LaPresse/Spada
LaPresse/Spada

Partita decisa nel primo tempo. Il bel gol “regalato” con un passaggio smarcante da Dybala a Higuain (gol n.19), ha sugellato un’indiscutibile superiorita’ bianconera, poi confermata dalla quarta rete dello stesso Dybala, su assist (di tacco !) del Pipita. Del resto, se ci sono 49 punti di differenza, fra la capolista e Palermo, un motivo ci sara’. C’e’ voluto dell’impegno, per la Juventus, contro un Palermo non molto arrendevole solo nel primo tempo. La squadra di Allegri, con la testa alla Champions e al Porto, ha vinto la 29.ma partita casalinga consecutiva, come da copione, largamente, ma solo alla fine dei conti. Pensare che i rosanero possano salvarsi e’ difficile, ma comunque non era questa la partita-salvezza per la banda di Lopez.

LaPresse/Daniele Badolato
LaPresse/Daniele Badolato

Il gol di testa di Chochev e’ stata una magra consolazione per i rosanero. Senza lo squalificato Mandzukic, Allegri ha rimpiazzato il croato col suo connazionale Pjaca. A centrocampo la coppia Khedira-Marchisio. Benatia e’ tornato al centro della difesa. Lopez ha fatto spazio a Balogh, Chochev e Sallai La Juve non ha giocato col solito furore iniziale, ma qualche regalo della difesa rosanero e le prodezze di Dybala (un ex) hanno fatto la differenza. Dopo il calcio piazzato della “Gioia” che ha colpito il palo alla destra di Posavec al 5′, il primo gol bianconero al 13′: punizione di D. Alves per Higuain -mal controllato dai difensori-; il Pipita ha tirato dal centro-destra, Posavec ha respinto e Marchisio da pochi metri ha insaccato sotto la traversa. Il Palermo ha reagito pericolosamente e Nestorovski ha turbato la tranquillita’ di Buffon.

LaPresse/Fabio Ferrari
LaPresse/Fabio Ferrari

Poi Khedira, ricevuta la palla da Pjaca (sulla sinistra), da due passi ha toccato verso la porta, con Posavec in difficolta’, e Goldaniga ha spazzato via a porta vuota. Allegri ha cambiato un po’ in corsa, spostando Pjaca e Dybala da una parte all’altra. Dopo un tiro di Balogh facile facile, uno spunto ubriacante di Dybala finalizzato male e un salvataggio miracoloso di Asamoah su Sallai, davanti a Buffon, e’ arrivato il raddoppio. Dybala su punizione da 25 metri sulla destra, col suo magico sinistro ha messo la palla nell’angolo sul primo palo. Non sappiamo quanto Allegri sia rimasto contento del gioco dei suoi (calati a meta’ tempo), ma certamente il risultato lo avra’ soddisfatto. Il tecnico bianconero nella ripresa ha fatto entrare Lemina al posto di Khedira, forse pensando alla Champions. La Juve ha cercato il terzo gol con Sturaro.

LaPresse/Spada
LaPresse/Spada

Il Palermo ha cercato di tener lontano dalla propria area l’avversario, ma al 18′ Dybala ha regalato a Higuain una palla sul destro: tocco da sotto e terzo gol bianconero. Qualche screzio verbale fra Bonucci e Allegri forse lascera’ il segno. Sturaro ha lasciato il posto a Cuadrado, che subito si e’ dato da fare. Lopez ha fatto entrare Embalo e Sunjic. Marchisio ha fatto spazio a Rincon. Insomma, la partita ha assunto l’aspetto di un’amichevole. In uno scontro col compagno Goldaniga, Posavec si e’ fatto male alla testa, ma poi si e’ ripreso. Che brivido ! Nel finale Lopez ha dato qualche minuto a Diamanti. In definitiva, una vittoria senza patemi per la Juventus. Il Palermo ha opposto resistenza (invano) nella prima parte della gara. A parte le prodezze di Dybala (che ha segnato al 44′ su colpi di tacco di Higuain) , bene Marchisio e il “solito” Higuain. Rivedibile Pjaca. Il Palermo deve pensare a fare i punti contro avversari alla sua portata. Il gol di Chochev su angolo di testa ha consolato un po’ i rosanero. Sono campionato a due velocita’. (ITALPRESS)