LaPresse/Alfredo Falcone

Lazio-Milan termina con un pareggio: al gol di Biglia su rigore risponde Suso nel finale con una magia. Rossoneri immortali, biancocelesti belli e spreconi

Lazio-Milan, il prepartita – Monday Night di Serie A che regala un grande match di scena all’Olimpico di Roma: Lazio e Milan si affrontano nel posticipo della 24ª giornata di Serie A con in palio punti importantissimi per l’Europa. Il Milan viene dal successo allo scadere contro il Bologna e sceglie il tridente tutto velocità e fantasia con Ocampos e Suso ai lati di Deulofeu prima punta. La Lazio vuole continua la corsa per un buon piazzamento europeo tenendo le rivali a distanza, Milan compreso, affidandosi al rientrante Keita, con Anderson ai lati di Immobile prima punta

Lazio-Milan, il racconto del primo tempo – Il primo tempo è divertente e le due squadre provano a farsi male giocando a viso aperto. Le occasioni migliori le ha la Lazio prima con un siluro da fuori area di Biglia, poi con una deviazione sotto porta di Hoedt, entrambe neutralizzate da un super Donnarumma. Proprio il portierino rossonero però regala, con un ingenuità il gol alla Lazio. Immobile salta secco Zapata, penetra in area e dopo essersi allungato il pallone, ormai perso, si fa stendere da Donnarumma: è rigore. Biglia dal dischetto non sbaglia e fra tante polemiche la Lazio chiude in vantaggio il primo tempo.

Lazio-Milan, il racconto del secondo tempo – Nella ripresa Montella si gioca la carta Lapadula, aggiungendo Sosa e Mati Fernandez per dare qualità al centrocampo, bocciando un rabbuiato Bacca. Il copione però non cambia, il Milan non riesce a pungere, mentre la Lazio con Anderson e Immobile arriva spesso vicina al gol, solo un Donnarumma strepitoso evita il raddoppio biancoceleste. Al ’40 nel momento migliore della Lazio il Milan trova il pareggio: Suso si infila fra due avversari e fa partire un mancino a giro imprendibile per Strakosha. Il Milan tenta gli ultimi assalti nel finale ma il risultato non cambia: il match finisce 1-1.