LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Vladimir Luxuria si racconta a cuore aperto in un’intervista dove oltre a presentare il suo primo libro in uscita parla delle difficoltà che l’hanno portata a diventare una donna

Il coraggio di… Vladimir Luxuria, dalle difficoltà al libro in uscita: “l’amore mi ha quasi uccisa” – Vladimir Luxuria si racconta al settimanale Grazia, nel numero in edicola questa settimana, alla vigilia dell’uscita del suo nuovo libro, Il coraggio di essere una farfalla (Piemme, in libreria dal 28 febbraio). Cinquantuno anni, soubrette, artista, oggi opinionista del reality show “L’Isola dei Famosi”, confessa: “per me la femminilità è stata una conquista. Io so quanto sia bello essere donna, lo so più di chi è nata femmina”. E aggiunge: “Vladimiro è il nome sovietico di mio nonno fascista: come vede le contraddizioni sono il mio dna. Ho tolto solo la “o” finale. Vuol dire: “la potenza della pace“. E io penso che chi è in pace con se stesso possa essere sovrano della propria vita. Io sono grata all’uomo che sono stata, non lo voglio cancellare“.

Il coraggio di… Vladimir Luxuria, dalle difficoltà al libro in uscita: “l’amore mi ha quasi uccisa” – Con il settimanale diretto da Silvia Grilli parla anche d’amore: “l’amore mi ha scottata, quasi uccisa, quando avevo 16 anni. Fu una passione assoluta, travolgente, finita di colpo quando lui mi ha detto: “da domani non mi salutare più, perchè mi vergogno di te e di quello che ho fatto”. Da allora ho cominciato a pensare che l’amore profondo fosse dolore e quindi me lo concedo solo con amici e familiari. Per il resto ho continuato a inseguire rapporti superficiali, per non soffrire. Se comincio a sentirmi troppo coinvolta, mi blocco. Devo conquistarmi la libertà di amare. Convincermi che vale il rischio di soffrire”. (ITALPRESS)