LaPresse/Gerardo Cafaro

La provincia di Milano raccoglie più del 10% delle vendite per partite di Serie A. Quattro regioni italiane hanno acquistato più biglietti (oltre il 50%) di tutte le altre 16 regioni messe insieme. Lo stadio San Siro è sempre il più popolare, con il 44% delle vendite totali

Il calcio va per quartieri. O per città. O per regioni. Ciò che è chiaro è che all’interno di uno stesso Paese esistono differenze tra le passioni che lo sport più seguito accende tra i suoi abitanti e differenze di accessibilità agli stadi in cui si esibiscono squadre di maggiore appeal.

StubHub, sito di compravendita di biglietti, acquistato da eBay, ha analizzato sulla cartina geografica dell’Italia quali sono le regioni che hanno comprato più biglietti – mediante la piattaforma – per assistere dal vivo alle partite di calcio della Serie A nel 2016. Chi vincerà la gara delle regioni?

regione per regioneEcco alcuni dati interessanti che emergono:

  • Roma: la provincia omonima della capitale italiana ha acquistato il 4,59% dei biglietti venduti, ed occupa il terzo posto della classifica nazionale.
  • 50% (regioni): quattro regioni italiane accumulano più della metà dei biglietti acquistati per vedere le partite di calcio. Lombardia (23,1%), Piemonte (9,4%), Emilia Romagna (8,8%) e Veneto (8,7%) hanno acquistato più biglietti rispetto alle 16 regioni restanti insieme.
  • La regione del campione (Juve): la stagione scorsa, la Juventus è stata proclamata vincitrice della Serie A. Sia la provincia (omonima) sia la regione (Piemonte) si collocano in seconda posizione nella classifica nazionale di acquisto di biglietti.
  • Limite 4% (province): delle 110 province italiane, soltanto 3 hanno acquistato più del 4% del totale dei biglietti venduti: Milano (10,38%), Torino (5,45%) e Roma (4,59%).
  • Lo Stadio San Siro di Milano si eleva a stadio più venduto con il 44,1%, seguito dal Juventus Stadium con 32,8% delle vendite. Al terzo posto si piazza lo Stadio Olimpico di Roma con l´8,1%.

Scopri la mappa e altri dati d´interesse nella nuova edizione di Goalnomics.