LaPresse/PA

Dopo la vittoria del Psg anche Ibrahimovic ha fatto i complimenti ai suoi ex compagni di squadra

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

Zlatan Ibrahimovic dopo la vittoria del Psg contro il Barcellona non si è sottratto dal fare complimenti ai suoi ex compagni di squadra che hanno compiuto una grande impresa. Tuttavia Ibra non sembra avere fortuna con la Champions, diventata ormai una vera e propria ossessione per lo svedese.

Il problema di Zlatan è che una serie di coincidenze hanno impedito alla stella dello United di non essere al posto giusto nel momento giusto. Quando andò via dall’Inter i nerazzurri l’anno dopo vinsero la coppa dalle grandi orecchie e i tifosi si scatenarono con diversi sfottò nei suoi confronti, proprio in virtù del fatto che lo svedese quando arrivò al Barcellona disse di essere andato lì per vincere la Champions.

L’anno successivo accade la stessa cosa: Ibra lascia il Barcellona e puntualmente i blaugrana vincono la Coppa. Una casualità che nessuno riesce a spiegare viste le qualità indiscusse del campione svedese che in Champions ha realizzato ben 49 gol in 123 presenze, mentre il piazzamento migliore di Ibrahimovic in Champions fu con il Barcellona che nel 2010 uscì in semifinale. Chissà che l’addio di Ibra non porti fortuna anche a Parigi visto il grande successo di ieri sera da parte di Cavani e compagni che già ha scatenato diversi sfottò sui social nei confronti dello svedese.