La polizia spagnola ha scoperto nei pressi di Girona una vera e propria fabbrica dove si clonavano Ferrari e Lamborghini

Gli oggetti  “Made in Italy” sono da sempre tra i più copiati e falsificati in tutto il mondo: abbigliamento, alimentare e ogni genere di bene sono presi di mira da abili falsari e bande criminali, comprese le supercar   appartenenti al marchio Ferrari sono state oggetto di una clonazione.2

Le forze dell’ordine hanno infatti scoperto a Girona, sei pressi di Barcellona, un capannone trasformato in una vera e propria fabbrica dove si producevano Ferrari fasulle. I bolidi della Casa del Cavallino Rampante venivano infatti realizzate  partendo da automobili molto meno costose come Peugeot e Toyota.

Una volta smontate le auto originali, venivano montate intorno a telaio e motore delle scocche in vetro resine e degli interni molto somiglianti a quelli utilizzati dalle rosse di Maranello, inoltre nel capannone venivano assemblate anche Lamborghini false. Una volta terminato il lavoro, le vetture venivano vendute a prezzi stracciati attraverso siti internet specializzati: il prezzo di un esemplare veniva proposto ad un prezzo che oscillava sui 40.000 euro.