LaPresse/Spada

Fed Cup, Sara Errani spiega a caldo i motivi della sua sconfitta: la romagnola ha voluto difendere i colori azzurri nonostante i noti problemi fisici

LaPresse/Spada
LaPresse/Spada

Fed Cup, Sara Errani spiega i motivi della sua sconfitta – Esordio in Fed Cup amarissimo per l’Italia: dopo un buon inizio nella giornata di ieri con la vittoria di Francesca Schiavone nel primo match, nei due incontri successivi di Sara Errani sono arrivate due sconfitte che hanno regalato il vantaggio alla Slovacchia, trasfortmatosi poi in vittoria dopo il quarto match nel quale è stata la Schiavone a cedere a Srmakova. Tanta delusione fra le azzurre in particolare per Sara Errani che nonostante i noti problemi fisici ha voluto difendere i colori azzurri lo stesso, rimendiando anche un infortunio.

sara erraniAl terzo gioco in uno spostamento ho sentito il fastidio all’adduttore, ho capito che era qualcosa di serio ma ho provato a farlo fasciare sperando che reggesse. Invece il dolore era troppo forte e non riuscivo proprio a correre lateralmente. Il fatto è che giocandomi sopra ho probabilmente aggravato l’infortunio, e mi viene da pensare di essere stata un’idiota, ma per come sono fatta mi riesce difficile abbandonare una cosa, se almeno riesco a camminare – ha raccontato un’amareggiata Sara Errani nel post match – La maglia azzurra per me ha sempre contato tanto, per questa maglia sono qua e sono rimasta in campo fino all’ultima palla. Sapevamo che non ero al 100% della forma fisica, del resto sono stata ferma venti giorni dopo l’infortunio patito a Melbourne. Però il polpaccio era ok, gli esami avevano mostrato che il muscolo era tornato a posto anche se io sentivo ancora un po’ di fastidio e ho cercato di riprendere con cautela gli allenamenti. Il problema peggiore, però, è stata poi la febbre, con quattro giorni che mi hanno debilitato. Avrei potuto fare tante cose, starmene a casa recuperando con calma o magari scegliere di andare a Doha, però ho fatto quello che credevo giusto e non voglio pentirmi della mia decisione anche se è andata così. Sono venuta per dare tutto quel che potevo dare, peccato“.