LaPresse/Photo4

Intervenuto in diretta radio a BBC5 Live, Toto Wolff ha svelato che motivi ‘politici’ hanno spinto la Mercedes a non puntare su Alonso

Si è ormai chiusa da alcune settimane la lunga trattativa condotta dalla Mercedes tesa all’ingaggio del pilota che avrebbe dovuto sostituire Nico Rosberg.

LaPresse/Photo4
LaPresse/Photo4

Dopo numerose voci e continui depistaggi, il team di Brackley ha puntato su Valtteri Bottas, accantonando le stuzzicanti ipotesi relative a Sebastian Vettel e Fernando Alonso. Proprio in riferimento allo spagnolo ha parlato Toto Wolff, svelando un particolare retroscena che ha spinto la Mercedes a non puntare sul driver della McLaren-Honda. “Chiaramente comprendo l’opinione dei fan e delle molte altre persone che si sono espresse a proposito – le parole di Wolff rilasciate in diretta radio a BBC5 Liveanche a me sarebbe piaciuto vedere Alonso in Mercedes. E allo stesso modo rivivere quella vecchia rivalità con Lewis. Però, dal punto di vista del team semplicemente non avrebbe funzionato.

LaPresse/Photo4
LaPresse/Photo4

Vi è poi una storia alle spalle, nel 2007 il nostro marchio era partner della scuderia di Woking e i dissapori interni ci hanno visti coinvolti molto da vicino. Capisco che entrambi siano maturati, che nel tempo si cambia e che la line-up avrebbe avuto un certo fascino, ma per noi effettivamente sarebbe stato troppo“. Sul momento della Mercedes, Wolff poi svela: “ero nervoso quattro anni fa all’inizio di questa avvenuta e mi chiedevo quando avremmo vinto gare e titoli. Oggi che ci siamo riusciti  un po’ di ansia è passata. Tuttavia bisogna stare attenti all’autocompiacimento. Anche se siamo super motivati a fare bene, potrebbe non andare così.

LaPresse/PA
LaPresse/PA

Potrebbe spuntare fuori qualcuno con un asso nella manica come fece Ross Brawn nel 2009 con il doppio diffusore, strumento utile a Jenson Button per conquistare il campionato. Per esperienza, le regole nuove devono sempre mettere sull’attenti perché in quell’occasione nessuno si sarebbe mai aspettato una Brawn Gp in lotta per l’iride“.