Per evitare una fuga di notizie circa i segreti della nuova RB13, la Red Bull ha preparato nei minimi dettagli il trasferimento della vettura a Barcellona

Nessuno doveva sapere nulla, tutto avrebbe dovuto svelarsi oggi alle 13.13 e così è stato. La Red Bull aveva studiato tutto nei minimi particolari, nascondendo la RB13 da chiunque avesse potuto far trapelare le caratteristiche tecniche della nuova monoposto.

red bullTutto segreto, tutto sigillato. Fino ad oggi, quando il team di Milton Keynes ha tolto i veli alla macchina svelandola con un video pubblicato sul proprio sito ufficiale. In questo modo anche alcuni componenti del team hanno potuto ammirarla, dal momento che fino a questa mattina era tutto top secret. “Fino ad oggi c’è sempre stato qualcuno a sorvegliare continuamente la RB13 per evitare che qualcuno potesse prendere di nascosto delle immagini” le parole di una fonte anonima interna al team. “E’ volata a Barcellona con un aereo speciale che in precedenza è stato usato per missioni militari. Un camion della squadra è andato fino all’aeroporto di Barcellona per prendere la macchina e trasportarla al circuito, in modo da poter iniziare subito a lavorare“. Adesso la RB13 è davanti agli occhi di tutti, ma c’è da dire che la Red Bull non ha lasciato davvero nulla al caso.