LaPresse/Photo4

Secondo quanto riferito da Bob Bell ai microfoni di Motorsport.com, il motore Renault è ormai al livello di quello della Ferrari

Una crescita continua e costante, un miglioramento delle prestazione davvero impressionante che ha permesso alla Red Bull di sopravanzare nel giro di una stagione la Ferrari.

LaPresse/Photo4
LaPresse/Photo4

Stiamo parlando del motore Renault che, in seguito ad un lavoro certosino e impeccabile, è riuscito a mettersi al livello dei migliori, lanciandosi in scia a quello Mercedes, adesso non così lontano sotto il punto di vista delle prestazioni. “Siamo certamente dietro alla Mercedes, ma posso affermare di essere sullo stesso piano della Ferrari commenta il responsabile tecnico del team Renault Bob Bell ai microfoni di Motorsport.com. “Forse leggermente indietro rispetto alle power unit italiane, ma non più di tanto. Se guardiamo alla passata stagione, possiamo dire di aver chiuso il gap con Mercedes. Basta vedere alle occasioni in cui la Red Bull è stata in grado di lottare con le vetture di Hamilton e Rosberg. 

LaPresse/Photo4
LaPresse/Photo4

Questo implica che non solo il telaio della vettura era decisamente ben realizzato, ma anche la power unit ha fatto dei notevoli progressi. Dobbiamo chiudere il gap dalla power unit Mercedes e dovremo fare un altro step nel corso dell’inverno. Al momento, tuttavia, non posso dire dove ci troviamo. Il motore Renault è stato probabilmente quello più affidabile in griglia, ma questo non ha appagato gli ingegneri che hanno spinto anche per migliorare le prestazioni“.