LaPresse/Marco Bucco

Europa League, la Fiorentina esce sconfitta per 2-4 dal Franchi: il doppio vantaggio di Kalinic e Borja Valero viene ribaltato da una tripletta di Stindl e dal gol di Christensen

Europa League, Fiorentina – Monchengladbach: il racconto – Serata di Europa League pessima per le italiane: dopo la sconfitta (indolore) della Roma del tardo pomeriggio, la sera è arrivato il ben più doloroso ko della Fiorentina. La Viola, in vantaggio grazie allo 0-1 dell’andata, è crollata clamorosamente 2-4 davanti al pubblico del Franchi. La squadra di Paulo Sosa è partita subito forte trovando il vantaggio con Kalinic, servito da un Bernardeschi straripante, per poi trovare addirittura il raddoppio grazie ad un regalo di Vestergaard che ha servito il 2-0 a Borja Valero su un piatto d’argento. Probabilmente la Fiorentina si è poi rilassata. A fine primo tempo Stindl ha accorciato le distanze su rigore, per poi firmare altre due reti nei primi 10 minuti del secondo tempo, realizzando una clamorosa tripletta. A spegnere definitivamente le speranze Viola ci ha pensato Christensen con un perentorio colpo di testa per il 2-4 che ha sancito l’eliminazione della Fiorentina.