Ritrovato un cadavere davanti lo stadio di Nave in provincia di Brescia: i giocatori di comune accordo decidono di rinviare la partita

Cadavere allo stadio a Brescia, scoperta shock! – Clamoroso quanto successo nella giornata di ieri a Nave, in provincia di Brescia, tifosi e giocatori della squadra di casa, la Navecortine, si apprestavano ad arrivare allo stadio per affrontare il Bovezzo Calcio, la testa di serie del campionato di prima categoria. Nel parcheggio davanti lo stadio però la macabra scoperta: i giocatori hanno trovato un uomo immobile nella sua auto, morto suicida. L’uomo di 61 anni, soffriva di depressione e secondo quanto stabilito dagli inquirenti, non aveva nessun legame con le due squadre. L’uomo si sarebbe suicidato con il monossido di carbonio. Le forze dell’ordine dopo aver transennato la zona avevano dato l’ok per giocare il match, ma i giocatori delle due squadre, di comune accordo, hanno optato per il rinvio della partita.