LaPresse/Gian Mattia D'Alberto

Rui Costa vince il tappone dell’Abu Dhabi Tour battendo Zakarin nel finale. Per l’UAE Team Emirates si prospetta domani la prima vittoria della sua storia

La terza tappa dell’Abu Dhabi Tour è stata spettacolare. Tutti i big si sono dati battaglia sul Jebel Hafeet: Aru, Doumoulain, Zakarin e Rui Costa hanno dato spettacolo animando la gara. La vittoria è andata ad Alberto Rui Costa, ciclista dell’UAE Team Emirates, che ha battuto il russo della Katusha Alpecin, Zakarin, nel finale. Un trionfo importante per lui e per la squadra, dato che possiamo considerare l’Abu Dhabi Tour la corsa di casa per la squadra diretta da Beppe Saronni.

Il duello tra Zakarin e Rui Costa è stato elettrizzante: a sei chilometri dal traguardo, i due si sono staccati dal ‘drappello’ per involarsi verso la vittoria finale. L’ultimo a staccarsi dal gruppo è stato Dumoulin della Sunweb che si è piazzato terzo. Sesto posto per Fabio Aru, capitano dell’Astana, che sta lentamente migliorando la sua condizione. Rui Costa è il nuovo leader della classifica generale. La quarta e ultima tappa si disputerà domani a Yas Islands con arrivo nel circuito di Yas Marina e con molta probabilità saranno Rui Costa e l’UAE Team Emirates a trionfare nella classifica finale.

Ordine d’Arrivo della terza tappa dell’Abu Dhabi Tour:

1 Rui Costa UAE Team Emirates 4h34’08”;
2 Ilnur Zakarin Team Katusha – Alpecin +0”;
3 Tom Dumoulin Team Sunweb +10”;
4 Bauke Mollema Trek – Segafredo +28”;
5 Julian Alaphilippe Quick-Step Floors +46”;
6 Fabio Aru Astana +46”;
7 Rafa? Majka Bora – Hansgrohe +46”;
8 George Bennett LottoNl-Jumbo +46”;
9 Domenico Pozzovivo AG2R La Mondiale +46”;
10 Nairo Quintana Movistar  +58”.

Classifica Generale dopo la terza tappa dell’Abu Dhabi Tour:

1 Rui Costa UAE Team Emirates
2 Ilnur Zakarin Team Katusha – Alpecin +4”;
3 Tom Dumoulin Sunweb +16”;
4 Bauke Mollema Trek – Segafredo +38”;
5 Rafa? Majka Bora – Hansgrohe +56”;
6 George Bennett LottoNL-Jumbo +56”;
7 Fabio Aru Astana +56”;
8 Domenico Pozzovivo AG2R La Mondiale +56”;
9 Julian Alaphilippe Quick-Step Floors +56”;
10 Romain Bardet AG2R La Mondiale +1’08”.

In rosso gli italiani