LaPresse/Reuters

Mitroglou non sbaglia: il Benfica sorprende il Borussia Dortmund nella gara di andata degli ottavi di finale di Champions League

Grazie ad una rete di Mitroglou ad inizio ripresa e ad un rigore parato dal portiere brasiliano Ederson ad un irriconoscibile Aubameyang, il Benfica piega il Borussia Dortmund nella gara di andata degli ottavi di finale di Champions League. Nonostante gli ospiti provino a comandare le redini del gioco, e’ il Benfica a rendersi immediatamente pericoloso con Salvio, che sulla destra trova spesso la porta aperta, ma le cui conclusioni sono da dimenticare. Come da “incubo” e’ anche il tiro di Aubameyang al 10′, quando imbeccato da Dembele’ dopo una palla rubata a Pizzi, riesca a sparare alto da facile posizione. I tedeschi riescono comunque a chiudere nella propria area i padroni di casa, pressando soprattutto Pizzi e mettendo in difficolta’ il Benfica soprattutto nella costruzione del gioco. Il Borussia domina, ma ha l’unica pecca di non riuscire a segnare: clamoroso l’errore dell’ex milanista Aubameyang che non riesce nella deviazione vincente a 20 centimetri dalla linea di porta su cross basso di Rafa Guerreiro dopo una leggerezza di Fejsa. Nell’intervallo Rui Vitoria suona la carica ai suoi e il Benfica parte la ripresa a 200 all’ora. Dopo nemmeno 3 minuti infatti i padroni di casa passano in vantaggio: calcio d’angolo battuto da Pizzi, colpo di testa di Luisao e Mitroglou riesce a controllare il pallone di sinistro e a spedire la sfera in rete da due passi.

Immediata la reazione del Borussia Dortmund con il solito Aubameyang, che ancora una volta finito a tu per tu con il portiere lusitano spara clamorosamente alto. I tedeschi non ci stanno e mettono una pressione enorme al Benfica e al 12′ guadagnano un calcio di rigore per un fallo di mano in area di Fejsa. Se ne incarica Aubameyang, il quale pero’ conferma la sua serata insufficiente tirando un penalty inguardabile direttamente tra le mani di Ederson. Tuchel decide allora di sostituire il giocatore gabonese con Schurrle, ma la giornata no a livello di conclusioni del Borussia prosegue con Papastathopoulos, il quale manca clamorosamente la deviazione decisiva a due passi dalla porta. Con il passare dei minuti gli ospiti decidono di non rischiare oltre e di controllare il match in vista del ritorno. Ci prova nel finale anche il nuovo entrato dei tedeschi Pulisic con un gran tiro da fuori area deviato, ma Ederson e’ straordinario. Positiva la prova arbitrale di Rizzoli dopo le polemiche suscitate dalla sua direzione di Juventus-Inter. (ITALPRESS).