Han Li Berlusconi
Han Li Berlusconi

Cessione Milan, adesso ci siamo: la SES prova a snellire un passaggio. E una delegazione cinese è attesa in Italia

Cessione Milan, atto finale – L’ultimo tassello per snellire un passaggio e velocizzare quello che sarà uno storico passaggio di consegne.

LaPresse/Spada
LaPresse/Spada

Perché questi sono davvero gli ultimi giorni dell’epopea Berlusconi: il 3 marzo, infatti, il Milan cambierà proprietario e parlerà cinese. Secondo le indiscrezioni raccolte da Pasquale Campopiano – giornalista che ha seguito fin dagli albori la vicenda – la SES ha aperto un conto presso un istituto di credito Unicredit Italia. Inizialmente, infatti, i soldi da Hong Kong dovevano arrivare in Lussemburgo per poi venire girati in Italia. Adesso la possibilità del trasferimento direttamente Cina-Italia.

Cessione Milan, i giorni della storia – Dopo mesi di trattative estenuanti, adesso davvero la strada sembra essere tracciata. Tutto pronto, dunque, per un passaggio di consegne storico. Il 3 marzo closing e CDA, il 4 marzo la conferenza stampa di presentazione della nuova proprietà con tanto di delegazione di 30 persone (rappresentati dei soci SES e giornalisti) in arrivo dalla Cina. E poi sarà mercato: 150 milioni nelle mani di Mirabelli e Fassone, obiettivo quello di rifare grande il Milan. I presupposti sembrano davvero esserci tutti.