Berlusconi e Han Li

Cessione Milan che ormai è sempre più un affare di Stato: all’interno del consorzio che rileverà il club rossonero è certa la presenza di Huarong, azienda del Governo Cinese

LaPresse/Federico Ferramola
LaPresse/Federico Ferramola

Cessione Milan è un affare di Stato – Un affare di Stato. Perché come svelato da Pasquale Campopiano attraverso il suo blog (indiscrezione che lo stesso giornalista aveva lanciato lo scorso 12 ottobre), tra i garanti e gli investitori di SES ci sarà China Huarong Asset Managment. Un presenza che certifica la presenza del Governo cinese nell’affare Milan. Perché il Chairman dell’azienda è infatti Lai Xiaomin, segretario del CPC (il partito comunista). Potenza economica? Importantissima, da far paura. Huarong ha un fatturato da 11,3 miliardi di dollari (due volte e mezzo Fininvest), profitti per 2,3 miliardi e asset da 118,5 miliardi di dollari: secondo Forbes, è la 200 azienda più ricca al mondo. La China Huarong, società nata del 1998 si occupa della ristrutturazione e rivalutazione di asset, è al 100% di proprietà del Governo cinese. Un affare di Stato, il Milan sorride. In attesa di un closing pronto a cambiare per sempre la storia.