ph MARCO CHIESA

Maxim Prodan cerca la nona vittoria consecutiva e sabato 18 febbraio al teatro Principe di Milano affronterà il serbo Petar Peric

Ph: Fabio Bozzani
Ph: Fabio Bozzani

Oltre alla sfida tra i pesi supermedi Avni Yildirim (14-0) e Aliaksandr Sushchyts (21 vittorie, 3 sconfitte e 1 pari), la riunione del 18 febbraio al teatro Principe di Milano offrirà al pubblico l’atteso ritorno sul ring dell’imbattuto peso welter ucraino Maxim Prodan (8-0) contro il serbo Petar Peric (4-1) sulla distanza delle sei riprese. “Si tratta di un avversario credibile per il nostro pugile – spiega il presidente della Principe Boxing Events Alessandro Cherchi – perché Petar Peric è il miglior peso welter della Serbia, ha vinto tre volte su quattro prima del limite ed ha perso solo ai punti in Francia. Ad ogni incontro, cerchiamo di alzare il livello degli avversari di Prodan. Crediamo molto in lui e proprio per questo vogliamo farlo maturare con calma. Nel 2015 lo abbiamo fatto salire sul ring cinque volte in sei mesi. Nel 2016 ha combattuto solo tre volte a causa di due imprevisti: all’inizio dell’anno si è infortunato, mentre a luglio un suo avversario ha rinunciato all’ultimo minuto. Maxim avrebbe dovuto combattere nella riunione svoltasi lo scorso 21 luglio al teatro Principe, invece ha solo sostenuto un’esibizione per non deludere i tifosi che volevano rivederlo sul ring. Se Maxim vincerà non significa che gli organizzeremo subito un match titolato. Il peso supermedio Catalin Paraschiveanu ha ottenuto un incontro per il titolo del Mediterraneo al quattordicesimo combattimento, dopo aver vinto 13 volte consecutive ed aveva alle spalle un’ottima carriera dilettantistica. Mio zio Franco allena Maxim alla Opi Gym di Milano, lo segue all’angolo durante gli incontri, è la persona più adatta a stabilire quando sarà pronto per vincere il suo primo titolo professionistico.

PH: FABIO BOZZANI
PH: FABIO BOZZANI

Maxim Prodan ha uno stile che piace all’esigente pubblico milanese perché prende sempre l’iniziativa, tira pugni sia al viso che al bersaglio grosso (caratteristica non comune fra i pugili europei) e quando trova un’apertura non esita a sferrare il colpo del ko. Finora, ha spedito al tappeto per il conteggio definitivo tutti gli avversari affrontati. “Non mi alleno per vincere prima del limite – ha detto Maxim in diverse occasioni – ma per sostenere tutte le riprese previste. Se poi il mio avversario abbassa la guardia, lo stendo.” Sabato 18 febbraio, sul ring di Viale Bligny 52, sono previsti altri tre incontri. Due sfide tra pesi medi, sulla distanza delle sei riprese: Tomas Berulashvili (3-2) contro Mattia Scaccia (2-2) e Samuel Nmomah (1-0) contro Nenad Diuric (1-1-1). In apertura, il match sui quattro round tra i pesi superwelter appartenenti alla categoria neo pro Nicholas Esposito (1-0) ed Ognjen Raukovic (1-1). Riguardo al main event tra Avni Yildirim e Aliaksandr Sushchyts, da segnalare che sarà valido per il titolo internazionale silver del World Boxing Council e che sarà trasmesso in diretta da una rete televisiva turca ed una polacca. Yildirim è nato e vive in Turchia, anche se ha combattuto dieci volte in Germania, solo tre in Turchia ed una negli Stati Uniti. Il 15 agosto 2015, a Miami (Florida) ha superato ai punti il fuoriclasse giamaicano Glen Johnson, ex campione del mondo dei pesi mediomassimi IBF e IBO. Avni è classificato numero 3 al mondo dal WBC ed è probabile che combatta presto per il titolo mondiale, in caso di vittoria al teatro Principe.

Alessandro CherchiPortare il numero 3 al mondo è uno sforzo notevole per la Principe Boxing Events – conclude Alessandro Cherchi – ma lo abbiamo fatto per offrire al nostro pubblico la possibilità di vedere in azione uno dei migliori pugili in circolazione. Non è la prima volta: nel settembre 2015, abbiamo portato nientemeno che Paul Malignaggi. Il mio messaggio agli appassionati della nobile arte è questo: continuate a riempire il teatro Principe, non resterete delusi”. La manifestazione del 18 febbraio inizierà alle 19.00. I biglietti dei posti sulla balconata sono stati tutti venduti. Sono ancora disponibili i biglietti da 25 euro (sedia Vip, posto numerato). Le prevendite sono presso l’Opi Gym in Corso di Porta Romana 116/A (telefono 02-89452029) e il negozio della Leone 1947 in Via Crema 11 (telefono 02-58315791)