Da Dorothea Wierer a Lisa Vittozzi: le parole delle azzurre dopo la pursuit femminile dei Mondiali di biathlon

Laura Dahlmeier conferma il suo eccellente stato di forma nei Mondiali di Hochfilzen e dopo l’oro nella staffetta mista e l’argento nella sprint, si aggiudica un’altra medaglia del metallo più prezioso nel pursuit dominata sulla pista austriaca.

In casa Italia si festeggia l’ottimo risultato di squadra con quattro atlete nelle diciassette. Dorothea Wierer ha reagito con orgoglio ad un sprint sottotono con una buona prova sugli sci e un tiro non ancora perfettamente centrato: per la campionessa di Anterselva c’è il decimo posto finale (partiva ventunesima) con tre errori. Quattordicesima Lisa Vittozzi con tre errori e in corsa per la qualificazione alla mass start di domenica prossima, quindicesima  una brava Alexia Runggaldier (20/20 al tiro), nonostante una caduta nel giro finale dopo un contatto con una slovacca. Diciassettesima Federica Sanfilippo che, dopo la terza serie di tiro in cui ha commesso tre errori, ha effettuato per sbaglio un ulteriore giro di penalità che le ha fatto perdere 25″ di troppo.

Le dichiarazioni delle azzurre dopo la pursuit femminile dei Mondiali di Hochfilzen.

Dorothea Wierer: “Sicuramente c’è stato qualcosa di positivo in questa gara, sono partita bene nelle prime due serie, purtroppo i due errori al terzo giro nonm me li posso permettere. Al poligono mi manca la sicurezza del passato, ho fatto tanti piccoli cambiamenti sul fucile per migliorare la situazione in questi giorni. Adesso è importante recuperare energie mentali e fisiche in vista dell’individuale di mercoledì, sugli sci le cose stano andando abbastanza bene, sono calata leggermente soltanto nel giro finale, ma ho mantenuto la posizione“.

Lisa Vittozzi: “Sono soddisfatta, un quattordicesimo posto non è mai da buttare via, forse ho sentito la pressione, cono contenta della prestazione anche se tre errori sono un po’ troppi, perchè davanti vanno veramente veloci. Adesso si apre una seconda settimana con tre gare dove possiamio ottenere ottimi piazzamenti, sono convinta di potere giocare buone chances nell’individuale se sparo come sono convinta di fare, l’obiettivo è raggiungere la qualificazione per la mass star di domenica prossima“.

Alexia Runggaldier: “Sono uscita dal poligono finale in dodicesima posizione, la slovacca mi ha toccato in discesa e sono caduta ma sono cose che possono succedere. L’altro giorno non ero molto contenta della mia prestazione al tiro, stavolta le cose sono migliorate parecchio. Nell’individuale cerrcherò di mantenere la stessa lucidità e serenità, vedremo cosa verrà fuori“.

Federica Sanfilippo: “Ho fatto un giro di penalità in più, peccato perchè ho regalato 25″. Tengo buone le altre tre serie, un diciassettesimo posto non è nemmeno male. Ho sensazioni buone sugli sci, la forma è soddisfacente, anche gli sci erano preparati bene, ci sono altre cartucce da sparare, rimaniamo positivi“.