LaPresse/Daniele Badolato

Andrew Howe sfiderà Marcell Jacobs nel salto in lungo sabato nella prova valida per i campionati italiani indoor

Action Images
Action Images

Fari puntati (sabato, ore 15:50) sulla pedana del salto in lungo maschile. In gara il recordman italiano e argento mondiale 2007 Andrew Howe (Aeronautica) che ad Ancona è appena tornato ad atterrare a 7,89. Intanto, a far tremare il muro degli 8 metri ci ha già pensato Marcell Jacobs (Fiamme Oro) che, il 4 febbraio, sempre sotto il tetto del palas dorico ha messo a segno un salto da 8,07 che attualmente lo vede al secondo posto del ranking mondiale 2017. Quello tra i due lunghisti sarà anche un confronto tra le loro guide tecniche ovvero due star del triplo azzurro: il bronzo olimpico 2012 Fabrizio Donato e l’iridato indoor 2001 Paolo Camossi. Anche il rettilineo dello sprint (domenica, finale ore 16:20) promette scintille.

Tra gli uomini (iscritto anche Jacobs) sono attesi ai blocchi di partenza il primatista d’Italia e bronzo europeo 2013 Michael Tumi (Fiamme Oro), l’argento continentale 2009 Fabio Cerutti (Fiamme Gialle) e l’ex sciatore napoletano Massimiliano Ferraro (Atl. Riccardi Milano 1946), leader nazionale stagionale con 6.60. Tra le donne (domenica, finale ore 16:10) Gloria Hooper (Carabinieri), appena rientrata in Europa dagli Stati Uniti, affronta la capolista Anna Bongiorni (Carabinieri, 7.32) e la pluricampionessa tricolore Audrey Alloh (Fiamme Azzurre).  Da seguire i 400 metri femminili (domenica, finale ore 14:40) con le staffettiste azzurre Ayomide Folorunso (Fiamme Oro), Maria Enrica Spacca (Carabinieri), Maria Benedicta Chigbolu (Esercito) e Chiara Bazzoni (Esercito) alle prese con tre emergenti rampanti come Lucia Pasquale (Brixia Atletica 2014), Raphaela Lukudo (Esercito) e la giovanissima Rebecca Borga (Atl. Riviera del Brenta). Passerella di 3000 metri per la marciatrice Antonella Palmisano. Sabato (ore 14) la pugliese delle Fiamme Gialle tornerà al via di una competizione ufficiale dopo il quarto posto nella 20km alle Olimpiadi di Rio 2016