Al cospetto dei big dello sprint internazionale, Massimiliano Ferrero chiude al terzo posto i 60 metri all’Istaf indoor di Berlino

Doppia fiammata stasera all’ISTAF indoor di Berlino per Massimiliano Ferraro. Il velocista partenopeo si è trovato spalla a spalla con diversi big dello sprint internazionale. L’azzurro – che veste i colori dell’Atletica Riccardi Milano 1946 – ha prima corso la batteria dei 60 metri in 6.64, preceduto soltanto dall’inossidabile Kim Collins (6.59) e poi è tornato sui blocchi di partenza della sesta corsia per la finalissima.

Per lui il terzo posto in 6.66 alle spalle del britannico, oro europeo 2014 dei 100 metri, James Dasaolu 6.57 e di Collins che ha bissato il 6.59 del precedente round. Battuto, invece, il giamaicano Sheldon Mitchell, quarto in 6.68. Ferraro, 26enne napoletano di Posillipo con dei trascorsi nello sci alpino, lo scorso 21 gennaio a Modena si è migliorato a 6.60. Quelli di stasera rappresentano rispettivamente il suo terzo e quarto crono in carriera su questa distanza.