yeman crippa
foto Colombo/FIDAL

Yeman Crippa super a Birmingham. L’azzurro non ha brillato davanti a rivali del calibro di Mo Farah, ma ha stabilito un nuovo record italiano nei 5000 metri indoor

Yeman Crippa ha stabilito poco fa a Birmingham il record italiano dei 5000 metri indoor in 13:23.99, nella gara che ha visto assoluto protagonista Mo Farah, capace di arrivare al nuovo limite europeo in 13:09.16, al termine di una gara incerta fino alla fine. Crippa ha nettamente abbassato il limite nazionale detenuto da quasi trentacinque anni da Venanzio Ortis, che corse in 13:39.43 a Milano il 10 marzo 1982. Magnifica gara, con Crippa nelle posizioni di coda nella prima parte di gara, ma bravo a risalire posizioni fino a centrare un prestigioso quinto posto.  Farah si è imposto in 13:09.16, nuovo limite continentale che migliora il 13:11.13 del francese  Tahri, non essendo mai stato ratificato il 13:10.60 che lo stesso Farah ottenne sulla stessa pista di Birmingham esattamente sei anni fa. A tenere in bilico il successo del britannico, fino alla fine, l’ex-kenyano Albert Rop che ha ottenuto il record asiatico in nome del Bahrain in 13:09.43. Sotto il vecchio primato d’Europa anche il francese Amdouni in 13:10.60 (record nazionale).