Atletica-Campionati Juniores Indoor, Jacobs al settimo cielo: “che liberazione!”

Gioia sfrenata per Jacobs dopo aver centrato la seconda prestazione mondiale nel salto in lungo ai Campionati Juniores di Ancona

Ad Ancona, nella prima giornata dei Campionati Juniores e Promesse indoor Marcell Jacobs, iscritto fuori competizione alla gara di salto in lungo dedicata alla categoria Under 23, ha centrato la seconda prestazione mondiale dell’anno atterrando a 8,07. “Che liberazione! – il commento di Jacobs a fine gara – Era da un po’ di tempo che volevo saltarlo ancora questo muro. Oggi un po’ di tensione e ancora qualche aspetto da mettere a punto, ma ci sta all’esordio stagionale. Diciamo che è stato un buon compito in classe, non ho fatto nemmeno un nullo ed è venuta fuori una gara tutta in crescendo con il top all’ultimo salto. Con il mio tecnico Paolo Camossi abbiamo lavorato tanto su rincorsa e sulla fase di stacco e finalmente quando sono riuscito a fare quello stacco che abbiamo provato tanto è arrivato anche il salto giusto”.

Minimo per gli Europei Indoor ampiamente centrato, quali ora le prossime tappe verso Belgrado? “Sabato 11 febbraio sarò in pedana al meeting internazionale di Gent. Poi gli Assoluti Indoor qui ad Ancona dove, oltre al lungo, vorrei provare a correre i 60 metri (6.69 di PB realizzato due settimane fa a Udine, ndr)”. Agli Assoluti la sfida sarà con Andrew Howe appena rientrato con 7,89: “Sono molto contento per il ritorno di Andrew, tra di noi sono sicuro che sarà un bel confronto. Il suo record italiano ai Mondiali di Osaka 2007 (argento con 8,47, ndr) l’avevo visto in tv e me lo ricordo benissimo: mi aveva davvero entusiasmato e spero che sarà entusiasmante anche la nostra prossima sfida!”.