• LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Reuters
    LaPresse/Reuters
  • LaPresse/Donato Fasano
    LaPresse/Donato Fasano
/

Tanti auguri a Flavia Pennetta che oggi compie 35 anni! Ripercorriamo insieme i successi della tennista azzurra più forte dell’era moderna

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

Ah, da quando Senna non corre più… Ah da quando Flavia non gioca più, non è più domenica!“, diceva una famosa canzone di Cesare Cremonini. Ah no? Era diversa? Baggio? Noi appassionati di tennis ce la ricordiamo così! Del resto è vero: da quando Flavia non gioca più, sono cambiate tante cose. Dopo il ritiro della tennista brindisina, il tennis azzurro si è quasi fermato, magari alla ricerca di una degna erede di colei che è riuscita ad essere la seconda tennista italiana della storia a vincere uno Slam, quello strepitoso US Open vinto nel derby tricolore contro Roberta Vinci nel 2015, che si è andato ad affiancare al titolo nel doppio degli Australian Open del 2011.

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

Le tenniste attuali faticano a raggiungere quantomeno la costanza che potrebbe permetterci di mettere in piedi un paragone con Flavia Pennetta. L’unica poteva essere la sopracitata Roberta Vinci che, negli ultimi tempi sembra aver perso un po’ di motivazione, vista l’uscita dalla top 10 e diversi scivoloni nei principali palcoscenici mondiali. Guarda caso in coincidenza con il ritiro della Pennetta. A farne le spese è stata l’Italia che ha visto sfaldarsi il quartetto magico Pennetta, Schiavone, Cichis (Vinci e Errani) che ha dominato per lunghi tratti, il panorama di Fed Cup negli ultimi 10 anni. Con Flavia nel gruppo sono arrivati ben 4 trofei: 2006, 2009, 2010, 2013; senza ‘Penny‘ l’Italia giocherà fra qualche mese lo spareggio per non retrocedere nella poco prestigiosa ‘Serie C’.

fognini_pennetta49_50721_immagine_obigPensandoci bene, l’erede di cui abbiamo parlato forse ancora non esiste, nascerà fra 9 mesi ed è la stessa Flavia che lo/la darà alla luce. Se riuscirà a vincere 11 tornei WTA, 2 Slam e 4 Fed Cup poi è tutto da vedere, ma con i geni della coppia Pennetta-Fognini, sognare è lecito. E magari tornerà anche la domenica sul calendario tennistico… Ah, p.s. Tanti auguri Flavia!