LaPresse/Alfredo Falcone

In una stagione disastrosa le uniche luci sono Caprari e Bahebeck, deludono invece Aquilani e Pepe: promossi e bocciati in casa Pescara

Una sola vittoria, peraltro arrivata a tavolino contro il Sassuolo e niente più, la stagione del Pescara è fin qui abbastanza deludente. Solo tante promesse ma pochi punti, solo nove, che rendono lo spettro della retrocessione sempre più reale. Urge una decisa inversione di rotta, a Massimo Oddo l’arduo compito di destare una squadra in evidente crisi di gioco e risultati. Ecco i promossi e i bocciati in casa Pescara:

LaPresse/Fabio Urbini
LaPresse/Fabio Urbini

Promossi 

Gianluca Caprari – Nel buio biancoazzurro, è lui l’unica luce di una squadra incapace di sbrogliare questa tremenda matassa. L’attaccante scuola Roma però non ha nessuna intenzione di mollare e mette al servizio dei compagni gol e grandi giocate. Sono già tre le realizzazioni in questo campionato, uno score niente male che Caprari ha voglia di rimpinguare.

Jean-Cristophe Bahebeck – Poche presenze, solo quattro, ma utili per capire che di stoffa questo giocatore ne ha eccome. Gol all’esordio e grandi giocate, utili per far sorridere i supporters biancoazzurri. Gli infortuni hanno spento gli entusiasmi, privando Oddo di una pedina fondamentale per la corsa alla salvezza.

LaPresse/ Valter Parisotto
LaPresse/ Valter Parisotto

Bocciati

Alberto Aquilani – Da un giocatore del suo calibro ci si sarebbe aspettato molto di più, invece per l’ex Roma solo un gol e tante prestazioni mediocri che non rispecchiano il valore di Aquilani. A peggiorare la situazione anche i 3 gialli e un rosso ricevuti in sole nove presenze, sintomo di una stagione davvero da dimenticare.

Simone Pepe – Arrivato per aggiungere esperienza al reparto offensivo, l’esterno ex Chievo non è ancora riuscito ad incidere, alternando tanti bassi a pochi alti. In vista del girone di ritorno, Massimo Oddo si aspetta da Pepe il cambio di passo necessario per tirarsi fuori dalla bassa classifica.