Strage di Capodanno in Turchia, calciatore scampato alla mattanza di Istanbul: testimonianza da brividi

Ph Twitter @news24h24crema

Strage di Capodanno in Turchia che ha provocato 39 morti: presente nella discoteca di Istanbul anche un giocane calciatore che ha raccolto

Dolore, sangue e rabbia.  Tanta rabbia. La strage di Capodanno in Turchia ha purtroppo lasciato il segno: un terrorista vestito da Babbo Natale è entrato in un night club ed ha aperto il fuoco provocando 39 vittime e decine di feriti. Una strage alla quale è scampato per un soffio il calciatore turco Sefa Boyda?, del Beylerbeyi (squadra della terza divisione), presente tra le 500 persone presenti alla discoteca Reina di Istanbul per festeggiare il Capodanno. Il racconto del calciatore è davvero da brividi: “ho sentito parlare di 35-40 morti, ma probabilmente saranno di più perché le persone per scappare calpestavano gente che era a terra”, riporta Sky Sport. Parole da brividi nell’ennesima notte da incubo per il mondo intero.

Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...
INFORMAZIONI PUBBLICITARIE


FotoGallery