manfred moelgg
LaPresse/Reuters

Terzo podio stagionale per Manfred Moelgg, abile a prendersi il secondo posto nello slalom di Adelboden dietro Kristoffersen

Henrik Kristoffersen torna marziano e rifila quasi due secondi a tutti gli avversari per vincere lo slalom di Adelboden. Ma fra i marziani c’è anche Manfred Moelgg, ancora sul podio dopo la splendida vittoria di Zagabria.

LaPresse/Ziga Zupan
LaPresse/Ziga Zupan

Grande prima manche per Moelgg, che si piazza secondo a soli 38 centesimi da Kristoffersen e mette in cascina buona parte del bottino. Poi nella seconda, arrembante manche, con un Marcel Hirscher risalito fino al podio dopo il sesto posto nella nebbia della prima parte, Moelgg è bravissimo nell’attaccare il bersaglio grosso, non farsi intimidire dalla situazione, certo dei suoi enormi mezzi e piazzarsi così davanti all’austriaco e alle spalle del norvegese per il podio numero 20 della sua lunga e splendida carriera. Battuto Neureuther, battuto Khoroshilov e battuti tutti gli altri, per un epopea che continua con la grande Italia che vede in Manfred Moelgg il “capitano”, arrivato al terzo podio stagionale.  Punti anche per Patrick Thaler, 17/o, e per Giuliano Razzoli, 28/o. mentre erano rimasti fuori dalla seconda gli altri azzurri al via. Si stringono le maglie della classifica di specialità che vede al comando la diarchia Hirscher-Kristoffersen, a pari punti a quota 360, seguiti a soli 34 punti di distanza proprio da Manfred Moelgg. E il mese di gennaio, quello dello slalom, è solo cominciato.