Scherma, Montano avverte il Team Italia: “dovranno sopportarmi ancora per 2-3 anni”

Intervistato in occasione della kermesse ‘Pitti Immagine’, Aldo Montano ha svelato di avere davanti a sé ancora due-tre anni di carriera

Ho ripreso da poco tempo l’attività, quest’anno ci sono gli Europei ed i Mondiali, ancora due-tre anni in squadra azzurra mi dovranno sopportare.

Lapresse/Ferraro
Lapresse/Ferraro

Le Olimpiadi del 2020 sono ancora troppo lontane per decidere se ci arriverò. Penso ai prossimi due anni, poi valuterò se proseguire fino a Tokyo. A 38 anni non si possono fare progetti a lunga scadenza dopo una carriera sportiva in cui ho già fatto quattro Olimpiadi“. Lo ha detto lo schermidore azzurro, Aldo Montano, ospite oggi della kermesse di moda di ‘Pitti Immagine‘ in corso di svolgimento a Firenze. “Fisicamente sto bene, ho fatto l’operazione alla spalla poco prima dell’ultima Olimpiade, purtroppo ho preparato la competizione a cinque cerchi non troppo bene quindi un po’ di voglia di riscatto e di rancore c’è per come è andata a Rio – ha spiegato lo sciabolatore livornese, olimpionico ad Atene 2004 – obiettivo per il 2017 è fare bene in Coppa del Mondo, che riprenderà il prossimo mese con il trofeo Luxardo, poi penserò agli Europei a giugno e successivamente ai Mondiali. L’importante sarà entrare piano piano al meglio in forma“. (ITALPRESS)