La commissione disciplinare della Ligue 1 ha inflitto al Metz tre punti di penalizzazione e l’obbligo di rigiocare la gara con il Lione sospesa per i petardi piovuti sul portiere Lopes

Tre punti di penalizzazione, uno però con la condizionale, e partita che verrà rigiocata a porte chiuse. La commissione disciplinare della Ligue 1 si è espressa così su Metz-Lione, sospesa lo scorso 3 dicembre a causa dei petardi piovuti sul portiere ospite Anthony Lopes.

Il Metz, che rischiava la sconfitta a tavolino, scivola ora in classifica al penultimo posto con 17 punti ma non esclude il ricorso. “E’ una decisione incomprensibile perchè significa ora che nel calcio francese club e Lega sono ostaggi di pochi individui a cui si dà il potere di condizionare le partite – la protesta di Bernard Serin, presidente del Metz – noi siamo le vittime, eppure la commissione ha deciso di punirci nonostante i veri colpevoli siano stati individuati e consegnati alle autorità. Non sono queste le decisioni che eviteranno il ripetersi di incidenti simili“. (ITALPRESS)