(LaPresse/Efe)

Dirk Nowitzki si è detto deciso a far invertire la rotta ai sui Mavericks: per riuscirci è disposto anche a fare il decimo uomo della rotazione

La Presse/EFE
La Presse/EFE

La grande sorpresa, in negativo, della stagione 2017 di NBA per quanto riguarda l’Ovest sono senza dubbio i Dallas Mavericks. La squadra di Mark Cuban non sembra riuscire a trovare un antidoto ad una stagione che è iniziata in maniera negativa, complice l’infortunio di Nowtitzki, e non sembra voler smettere di peggiorare. Nonostante ancora ci sia gran parte di regular season davanti e i Playoff non siano un miraggio, per i Mavs serve una scossa, quella che nemmeno Nowitzki tornato da poco in campo è riuscito a dare.

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

Proprio il tedesco ha recentemente dichiarato a ESPN di voler invertire la rotta in qualsiasi modo possibile pur di uscire dai bassifondi della classifica, anche se questo dovesse coincidere con la sua esclusione dai titolari. Lo starting 5 con Nowitzki in campo e Bogut in panchina, ha infatti un plus-minus di 49 punti concessi in 48 minuti, un vero e proprio disastro.

LaPresse/Reuters
LaPresse/Reuters

Ovviamente io voglio competere e tutti noi vogliamo arrivare ai Playoff, se questo significa che io devo essere il decimo uomo della rotazione, che sia così. Dobbiamo cercare di capire le nostre potenzialità e vincere qualche partita per dare il via ad una striscia positiva. E se il mio stare in panchina serve alla squadra per vincere… Non sono ancora pronto a rinunciare. Non abbiamo ancora passato molto tempo in campo tutti in salute. Non abbiamo giocato molto bene in preseason, ma era preseason. Dopo quel momento avevamo sempre qualche infortunio. Potremmo decidere di giocare con un ritmo un po’ più basso, dare la palla a Harrison Barnes o a Deron Williams. Questa squadra ha avuto parecchi problemi a segnare, e una volta che non fai punti le altre squadre guadagnano un vantaggio insormontabile. Quindi credo che questa squadra sia sembrata peggiore di quanto è a causa delle difficoltà a segnare. Se facciamo canestro possiamo rientrare in difesa e contare sull’apporto di Andrew Bogut, che in quell’ambito sarà un fattore, e anche la nostra difesa sul perimetro ci sarà di aiuto. Dovremo solo aspettare di vedere tutti i titolari completamente in salute, e poi potremo formulare un giudizio“.