LaPresse/REUTERS

Intervistato dalla Stampa, Jorge Lorenzo è convinto che Valentino Rossi non smetterà mai di andare in moto

Il periodo in Yamaha è ufficialmente alle spalle, conclusosi al termine del contratto scaduto lo scorso 31 dicembre. Jorge Lorenzo è adesso a tutti gli effetti un pilota della Ducati, pronto a perseguire l’obiettivo di riportare a Borgo Panigale quel titolo che manca dai tempi di Stoner.

LaPresse/EFE
LaPresse/EFE

La rivalità con Valentino Rossi cambia adesso sfaccettatura, non più nemici all’interno dello stesso box, ma avversari con due marche diverse. La stagione 2017 li vedrà entrambi in lotta per il titolo insieme a Marc Marquez, una sfida che secondo il maiorchino durerà per molti anni ancora vista la longevità di Rossi. “Tutti credevano che avrebbe smesso a 33 o 34 anni – commenta Lorenzo alla Stampa – alla fine invece è ancora lì. Penso che non si ritirerà mai. Ha la passione, si diverte: questo lo mantiene giovane. Rimane il più difficile da sorpassare in una curva veloce, e il più difficile da tenere dietro perché in moto è molto intelligente e freddo. Il suo rapporto con Viñales? Finora sono stati abbastanza amici, ma fa presto a finire: sono ‘dos gallos en un gallinero… Se combatteranno per il titolo, i problemi arriveranno anche tra di loro“.