LaPresse/Alessandro La Rocca

Nicolò Bulega pronto per la nuova stagione di Moto3: ecco gli obiettivi del giovane dello Sky Racing Team

Con l’arrivo dell’anno nuovo i piloti si preparano ad affrontare una nuova stagione ricca di emozioni e spettacolo. Non solo MotoGp, a tenerci compagnia: a farci fare il tifo e a farci emozionare ogni fine settimana ci sono anche i giovani di Moto2 e Moto3. In quest’ultima categoria ha ben figurato lo scorso anno Nicolò Bulega, ad un passo dalla conquista del titolo di Rookie of the Year.

LaPresse/EFE
LaPresse/EFE

“E’ stata un’annata bellissima e con tanti momenti emozionanti. Ho raccolto tanto e davvero più di quanto mi aspettassi. Peccato solo per le ultime gare, in cui praticamente mi hanno quasi sempre steso. Nonostante ciò il settimo posto finale al primo anno, con sei zeri di cui diversi non per colpa mia, è sicuramente un risultato positivo. Sarebbe stato bello ottenere il titolo di Rookie of the Year, ma non era essenziale fondamentalmente”, ha raccontato in un’intervista a Gpone.com

bulegaTante le cose che il giovane ha imparato durante lo scorso il Mondiale, il suo primo in Moto3: “in primis che non puoi davvero sbagliare nulla, perché se succede devi dare il 150% per rimediare. Di conseguenza ho capito che la concentrazione deve essere sempre massima, per evitare appunto di commettere anche un piccolo errore”, ha continuato.

LaPresse/Alessandro La Rocca
LaPresse/Alessandro La Rocca

“Correre per il team Sky è un onore, essendo uno dei top team in Moto3, e quindi potrò dare il massimo come sempre”, ha aggiunto Bulega che non si monta la testa e non vola troppo in alto: “ci sono tanti piloti più esperti di me che forse per questa ragione puntano al titolo più di quanto possa fare io. Ovviamente ci proverò, ma realisticamente la mia volontà è quella di essere sempre nella top five”.

fenati bulegaInfine un commento sul suo ex compagno di squadra, Romano Fenati, col quale lo scorso anno ci sono stati diversi problemi: “abbiamo avuto quello screzio in Qatar è vero, ma per il resto del campionato siamo sempre andati d’accordo e sinceramente è un ragazzo simpatico. Avrà sicuramente voglia di rifarsi, quindi sarà se possibile ancora più agguerrito di prima, ma l’ho già messo in conto”.