LaPresse/Gerardo Cafaro

Napoli-Sampdoria, all’iniziale autogol di Hysaj rispondono le reti del riscatto di Gabbiadini e Tonelli: Sampdoria beffata nel recupero

LaPresse/Gerardo Cafaro
LaPresse/Gerardo Cafaro

Napoli-Sampdoria, il prepartita – In uno gelido inizio del 2017, l’anticipo serale della 19ª giornata di Serie A mette di fronte Napoli e Sampdoria. I Partenopei vogliono iniziare il nuovo anno sulla falsa riga di quello passato, affidandosi all’estro dell’attacco formato tascabile Insigne-Mertens-Callejon. In difesa mister Sarri boccia Maksimovic, preferendo Tonelli come sostituto di Albiol, a centrocampo si rivede Allan per Zielinski. Giampaolo dal canto suo, vuole spezzare l’andamento negativo della Samp in trasferta (6 punti in 9 partite) e ci prova fa preferendo, a sorpresa, Shick a Muriel nel tandem offensivo con Quagliarella.

LaPresse/Gerardo Cafaro
LaPresse/Gerardo Cafaro

Napoli-Sampdoria, il racconto del primo tempo – Primo tempo non brillantissimo con il freddo a farla da padrone. Prova ad accendersi il gioco del Napoli, ma con le basse temperature, le fiammate del tridente offensivo non sono poi così pungenti. Il Napoli ci prova, ma dietro qualcosa scricchiola e al primo affondo la Sampdoria trova il vantaggio: Schick scappa via a Chiriches mette dentro un cross teso e trova la deviazione di..Hysaj! Autogol beffa per il Napoli, in completo controllo della gara fino a quel momento. Si va al riposo sul clamoroso 0-1.

LaPresse/Gerardo Cafaro
LaPresse/Gerardo Cafaro

Napoli-Sampdoria, il racconto del secondo tempo – Nel secondo tempo il copione non cambia, il Napoli prova ad attaccare e sfiora il gol in due occasioni con Mertens e in una terza con Tonelli ma si espone ai pericolosi contropiedi del nuovo entrato Muriel. A metà secondo tempo una simulazione di Reina fa espellere Silvestre e la Sampdoria è costretta a chiudersi. Sarri si gioca la carta Gabbiadini che risulta decisiva: su contropiede dalla sinistra Insigne mette dentro per Callejon che appoggia per Gabbiadini che deve solo spingerla in rete. Nel finale il Napoli tenta l’arrembaggio e trova il gol vittoria: Strinic spinge sulla fascia sinistra, sfonda e mette dietro per l’accorrente Tonelli che batte Puggioni! Il Napoli trova una clamorosa vittoria nel recupero.