LaPresse/EFE

Nonostante l’amicizia che lega Sainz ad Alonso, il pilota della Toro Rosso non si scanserebbe in caso di lotta con il connazionale

C’era finito anche lui nella lista di Toto Wolff e Niki Lauda per sostituire Nico Rosberg, ma per Carlos Sainz non c’è stato nulla da fare.

sainz alonsoStrada sbarrata da parte della Red Bull che punta forte sul pilota spagnolo per il futuro, tenendolo in caldo sulla Toro Rosso per poi lasciargli un domani il sedile di Ricciardo. Le ultime stagioni hanno aumentato notevolmente l’autostima di Sainz che, rispondendo alle domane dei lettori della rivista F1Racing, ha sottolineato di non temere nessun collega, men che meno Alonso. “Se dovessi trovarmelo dietro, non vedrei Fernando come persona, ma una McLaren che devo assolutamente battere. Dunque, anche se lui fosse in lotta per il titolo e gli servirebbe superarmi, non lo farei di certo passare. Tutti conoscono l’ammirazione e il rispetto che ho nei confronti di Alonso, non solo per il suo successo ma anche per come mi ha trattato da quando avevo dieci anni. Mi ha sempre sostenuto e mi ha sempre detto di considerarmi il nuovo miglior pilota della Spagna. Gli sarò grato per questo e sarò sempre suo amico“.