F1, Rosberg e quelle particolari rinunce: “per undici anni non ho potuto sciare… per contratto”

SportFair

Dopo aver annunciato l’addio alla Formula 1, Nico Rosberg svela alcune particolari rinunce che ha dovuto sopportare durante la sua carriera

Per il mondo delle corse non c’è più spazio nella sua vita, Nico Rosberg adesso si gode la pensione dorata dopo aver messo in tasca il primo titolo della sua carriera.

LaPresse/Stefano De Grandis
LaPresse/Stefano De Grandis

Niente più pressioni, solo relax e divertimento per il campione tedesco che ha già in mente cosa farà adesso. “La vita ha molto più da offrire piuttosto che girare in tondo sui circuiti del pianeta” commenta Rosberg durante un intervento al World Economic Forum di Davos. “Adesso, tutto d’un tratto, mi sento libero di poter tornare a controllare pienamente la mia vita. Per undici anni non ho potuto sciare per via di alcune clausole contrattuali. Non rimpiango la mia decisione di ritirarmi, volevo smettere al mio punto più alto. Futuro? Mi sto guardando intorno, le energie rinnovabili sono qualcosa che potrebbero interessarmi molto. Inoltre andrò a visitare bambini malati e quelli che saranno felici di vedermi“.

Condividi