LaPresse/Photo4

In seguito ad una richiesta di chiarimenti partita dalla Ferrari, la Fia ha vietato i sistemi idraulici delle sospensioni anteriori usati da Mercedes e Red Bull

Un colpo ben assestato, una richiesta di chiarimenti trasformatasi ben presto in un punto a proprio favore. La Ferrari non poteva immaginare che gli approfondimenti chiesti alla Fia sulla liceità del sistema idraulico della sospensione anteriore utilizzato da Mercedes e Red Bull potessero portare ad un’abolizione.

LaPresse/Photo4
LaPresse/Photo4

Invece è stato proprio così, con la Federazione che ha immediatamente deciso di vietare quei sistemi capaci di variare dinamicamente le altezze da terra delle monoposto. Un colpo basso per Mercedes e, soprattutto, Red Bull che, già dalla fine della scorsa stagione, si erano lanciati nello sviluppo della macchina 2017 puntando molto su questo tipo di sospensione anteriore. Il chiarimento diramato da Charlie Whiting costringe la Red Bull a fare un bel passo indietro dal punto di vista della meccanica e potrebbe rallentare la tabella di marcia, costringendo il team austriaco di arrivare con l’acqua alla gola all’inizio della stagione.