LaPresse/Piero Cruciatti

La RAI starebbe per acquistare i diritti Tv del Giro d’Italia 2017 e 2018

Presentazione del Giro d'Italia a MilanoLa Rai starebbe per aggiudicarsi la diretta del Giro d’Italia, edizione numero 100. I vertici di Viale Mazzini e RCS sembrano essersi messi d’accordo per i diritti televisivi della corsa rosa e quindi tutti i programmi legati ad esso. Nei mesi scorsi era palesata l’idea che La7, emittente di proprietà di Urbano Cairo (nonché anche presidente di RSC) potesse avere possibilità nell’acquisire i diritti televisivi del Giro d’Italia.

Per questa edizione, il presidente di RCS chiese circa 20 milioni di euro per i diritti TV alla Rai, il doppio di quanto era stato valutato il Giro d’Italia 2016, ma le cifre odierne dovrebbero essere inferiori: “nelle due ultime riunioni del Consiglio di amministrazione di Viale Mazzini è circolato grande ottimismo sulla trattativa“, scrive Repubblica. Intanto l’emittente TV Discovery ha intenzione di ritirarsi dalle trattative (anche se i diritti li ha già in paytv grazie ad Eurosport) e di conseguenza la RAI avrebbe campo libero per l’acquisizione dei diritti della corsa. Si vocifera che anche per l’edizione 2017 ‘Mamma Rai’ avrebbe in pugno i diritti per la messa in diretta del Giro d’Italia, spostando la spinosa questione nel 2019.