LaPresse/Spada

L’Olimpia Milano ritrova a vittoria, Capo d’Orlando trionfa e sopravanza in classifica staccando il pass per le Final 8 di Coppa Italia

L’Armani Milano torna alla vittoria e consolida la leadership in classifica. La squadra di Repesa non passeggia ed alla fine soffre anche (finisce 88-84), ma riesce ad avere la meglio su Pesaro che ha messo paura ai tifosi milanesi ma che rimane al penultimo posto della graduatoria. Macvan ne segna 19, Pascolo 15, McLean 13, mentre dall’altra parte Jones ne mette a referto 29. Amaro ritorno per Meo Sacchetti a Capo d’orlando come avversario. L’ex tecnico dei siciliani torna a casa con una sconfitta con la sua Brindisi, mentre la squadra di Di Carlo, con gli uomini contati, sopravanza in classifica proprio i pugliesi a pochi giorni dalla fine del girone d’andata che decreta le 8 che andranno alle Final Eight di Coppa Italia, qualificandosi. Decisivi Diener (18), Delas (17) e Laquintana per i padroni di casa, mentre tra i brindisini ottima prestazione di Carter (23) e M’Baye (18). Terza vittoria di fila (quarta nelle ultime cinque) per Pistoia che ha la meglio su Reggio Emilia. Finisce 85-71, con i toscani che sperano nelle Final Eight e trovano punti e sostanza da Crosariol (17), Boothe (16), Petteway (15), mentre ai reggiani sempre privi di Gentile e Della Valle stavolta non riesce il miracolo malgrado i 24 di Aradori e i 10 di Needham, Polonara e De Nicolao.

Dopo due vittorie consecutive, si interrompe il momento magico di Trento che cade in casa contro Cantu’ (68-77). I canturini, quarta vittoria nelle ultime cinque, hanno messo l’ipoteca sul match nel primo e secondo quarto ed alla fine sorridono per i 20 punti e 10 rimbalzi di Johnson ed i 13 di Dowdell con 7 assist. Prove di risalita per la Vanoli Cremona che torna a vincere in casa dopo tre mesi (4 ko di fila in precedenza) e fa suo il derby contro Varese, con Caja alla seconda sconfitta in altrettante gare da quando e’ diventato coach. Ha prevalso la maggiore convinzione dei padroni di casa che avevano bisogno di questi due punti per dare ancora credibilita’ ai loro sforzi. Infine, a Torino la Fiat ha ceduto a Brescia che vince di squadra e con cinque uomini in doppia cifra. Negli anticipi di ieri, la Dinamo Sassari si era confermata besta nera di Venezia (seconda) interrompendo la serie di 7 successi consecutivi della squadra di De Raffaele, mentre Avellino ha vinto a Caserta rimanendo in terza posizione. (ITALPRESS).