LaPresse/Fabio Ferrari

Parole pesantissime quelle dei dirigenti del Valencia nei confronti di Cesare Prandelli: tutti contro l’allenatore italiano che ieri si è dimesso

Valencia-Prandelli, addio e polemiche – Un addio arrivato ufficialmente ieri, tra le polemiche. Perché le dimissioni di Cesare Prandelli potrebbero aver lasciato strascichi importanti. Il direttore esecutivo del Valencia Anil Murthy ha puntato il dito contro l’allenatore italiano in conferenza stampa: “Prandelli si è arreso. Ha cercato scuse per andarsene. Sei punti in tre mesi: non c’è bisogno di cercare scuse”. il ds Jesus Garcia Pitarch rilancia: “Prandelli non ci ha mai dato nomi per rafforzare la squadra. Solo ieri, appena prima di rassegnare le dimissioni, mi ha chiesto cinque acquisti senza specificare alcun nome: un attaccante, due centrocampisti e un esterno sinistro, più un centrale dopo l’infortunio di Mangala. Obi Mikel e Zaza sarebbero punti arrivare, ma lui doveva sceglierne uno e ci ha chiesto 24 ore per farlo”.