Marvin Vettori

Marvin Vettori si arrende al giudizio dei giudici, non a Antonio Carlos Junior che trionfa solo ai punti

Cattura10Nella suggestiva cornice di Las Vegas, brilla la luce di Marvin Vettori al secondo match nell’ottagono UFC. Il fighter italiano aveva davanti un avversario di quelli tosti, il brasiliano Antonio Carlos Junior ma non si è fatto intimidire. ‘The italian Dream’ si è arreso solo ai punti dopo un match quasi perfetto, combattuto alla pari. Il primo round, sporcato da qualche gioco psicologico iniziale e una ditata nell’occhio da parte del brasiliano, è andato ad Antonio Carlos Jr, complice il take down e il lavoro effettuato contro la parete della gabbia dal brasiliano.

Nella ripresa è stato un monologo di Vettori: tanti colpi andati a segno soprattutto in ground and pound, il brasiliano in difficoltà e round che non poteva che andare al fighter italiano. Terzo round decisivo, Vettori un po’ stanco si è difeso con le unghie e con i denti dagli assalti di Antonio Carlos Junior che ha optato per il lavoro a terra, in modo da addormentare il match e mantenere un minimo vantaggio per aggiudicarsi il round. La decisione finale dei giudici è stata unanime: vince Antonio Carlos Jr, ma un Vettori così ha solo un roseo futuro davanti.