LaPresse/Daniele Badolato

Dalla crescita di Rugani ai gol di Higuain, passando per il difficile adattamento di Pjanic ed il flop (ad oggi) di Dani Alves: promossi e bocciati in casa Juventus

Top&Flop Juventus – Campione d’inverno già in autunno, girone di Champions superato con il primo posto e la solita musica bianconera: Juventus che domina in campionato, senza rivali o quasi. Qualche ‘crollo’ di troppo in trasferta, poi una marcia fino a questo momento trionfale. Ecco i promossi e bocciati di questa prima parte di stagione bianconera:

Promossi

Higuian – Novanta milioni di felicità e dieci reti in campionato. Inizio di stagione un pizzico più complicato rispetto alle aspettative, ma alle critiche il Pipita ha risposto nella lingua a lui più congeniale: gol, gol e ancora gol. Gordito… d’invidia!

Rugani – Gerarchie di Allegri scalate allenamento dopo allenamento, il giovanissimo difensore classe 1994 sta assumendo un ruolo sempre più centrale nello scacchiere tattico di Allegri. Personalità, qualità e tanto talento. E un rinnovo di contratto fino al 2021 sotto l’albero di Natale

Bocciati

Dani Alves – Il brasiliano ha lasciato Barcellona per trovare nuovi stimoli, ma in questa prima parte di stagione la ricerca non è andata a buon fine. Classe indiscutibile, ma troppo spesso svogliato e con la testa fra le nuvole. Ai box per un  brutto infortunio subito contro il Genoa.

Pjanic – Più che bocciato, forse, sarebbe più corretto dire rimandato a… gennaio. Il talento bosniaco non è si è ancora integrato completamente nella realtà bianconera: avvio alla Juventus difficile, ma la fase di crescita continua. La sensazione è che possa fare molto, ma molto di più.