LaPresse/Spada

Dai gol di Icardi alla classe di Candreva, passando per i flop Jovetic e Murillo: ecco i promossi e bocciati della prima parte di stagione in casa Inter

Promossi e bocciati in casa Inter – Tre allenatori cambiati e i soliti alti e bassi di una sempre più ‘pazza’ Inter. Da Mancini a De Boer fino a Pioli, cadute clamorose e poi risalite: gli ultimi tre successi consecutivi contro Genoa, Sassuolo e Lazio hanno rilanciato la formazione nerazzurra. Ecco promossi e bocciati della prima parte di stagione dell’Inter:

Promossi

Icardi – Maurito fa parlare tanto di sé fuori dal campo, ma dentro il campo non è certo da meno: gol, gol e ancora gol. Implacabile, spietato. Già quattordici i gol in questo campionato sulle 18 partite disputate: numeri pazzeschi di un attaccante fenomenale. Altro che chiacchiere.

Candreva – Arrivato in estate dalla Lazio, l’esterno offensivo non ha mai fatto mancare la sua qualità: gol, assist, giocate e personalità. Da Roberto Mancini (che lo ha fortemente voluto) a De Boer fino a Pioli: punto fermo e inamovibile dei nerazzurri.

Bocciati

Jovetic – Scontroso, intristito, svogliato. Tanta panchina e un addio a gennaio che appare ormai certo: tra Stevan Jovetic e l’Inter la storia è arrivata davvero ai titoli di coda. Anche perché i muri della Pinetina raccontato di qualche problema di troppo con Icardi…

Murillo – Che fine ha fatto il difensore rapido e potente che lo scorso anno è finito nel mirino anche del Real Madrid? Desaparecidos. Errori grossolani e disattenzioni continue gli sono costate presto la maglia da titolare.