LaPresse/Efe

Marquez, Pedrosa e Suppo: ecco i promossi e bocciati del 2016 in casa Honda

Grandi emozioni, colpi di scena e spettacolo nella stagione 2016 di MotoGp. Marc Marquez ha conquistato il suo quinto titolo stagionale, mentre Valentino Rossi si è dovuto accontentare ancora una volta del titolo di vicecampione. Terzo posto invece per Jorge Lorenzo, al suo ultimo anno in Yamaha.

Una stagione fatta di alti e bassi, che verrà ricordata nella storia per i suoi 9 vincitori differenti di Gp. Marquez, Crutchlow, Rossi, Lorenzo, Vinales, Dovizioso, Iannone, Pedrosa e Miller: questi i piloti che quest’anno sono saliti sul gradino più alto del podio.

Una stagione che ha visto la Honda protagonista grazie al “Cabroncito”. Nonostante tutto sembrasse remare contro il team giapponese nei test dello scorso anno, la Honda  nel 2016 ha potuto festeggiare la vittoria del titolo Mondiale e di quello Costruttori.

Ecco i top & flop della Honda

Promossi

LaPresse/EFE
LaPresse/EFE

Marc Marquez – Impossibile bocciare il campione del mondo 2016. Marc Marquez è riuscito ad alzare al cielo il trofeo finale nonostante le difficoltà del suo team ad inizio stagione. Il campione di Cervera ha imparato la lezione dagli errori commessi lo scorso anno: è stato conservativo, non ha voluto rischiare e ha gareggiato soprattutto con la testa, mettendo da parte il suo istinto. Marquez ha trionfato a Motegi, con ben tre gare di anticipo, grazie alle cadute di Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, che dopo quella gara non hanno più potuto gareggiare per il titolo Mondiale. Non possiamo che promuovere il campione del mondo Marc Marquez.

LaPresse/Federico Bernini
LaPresse/Federico Bernini

Livio Suppo – Promosso anche il team principal della Honda! Suppo insieme a tutto il team è stato autore di una grande impresa. Nonostante le difficoltà e i problemi riscontrati a inizio anno durante i primi test del 2016, Suppo e i suoi collaboratori sono riusciti a far salire Marc Marquez sul gradino più alto del podio Mondiale, mettendogli a disposizione una moto competitiva ma soprattutto guidandolo nel modo giusto a livello mentale. Suggerendogli e imponendogli di non esagerare e rischiare.

Bocciati

LaPresse/EFE
LaPresse/EFE

Dani Pedrosa – Dispiace dirlo, ma il bocciato di casa Honda è proprio lui. Lo spagnolo non è riuscito a trovare il feeling giusto con la sua moto sin dalle prime gare, trovando un sorriso solo nella gara di Misano che lo ha visto salire sul gradino più alto del podio. Inoltre è stato anche sfortunato: dopo un brutto highside nelle prove libere del Gp di Motegi Pedrosa è dovuto stare a lungo lontano dalla pista e dalle moto. Solo a Valencia lo spagnolo è potuto tornare in sella per un’ultima gara.