LaPresse/Erich Spiess

Le sensazioni delle azzurre dello sci dopo il gigante di Semmering

Fantastico terzo posto oggi per l’azzurra Manuela Moelgg nel gigante di Semmering. “E’ stato un podio arrivato con la testa. Ci ho sempre creduto, mio fratello Manfred mi ha dato una grande carica con il suo podio in novembre a Levi e anche ieri mi ha incitato a togliere il freno e mettere in pista tutta la mia rabbia.

LaPresse/Sebastian Pucher
LaPresse/Sebastian Pucher

Sono contenta per me stessa, ho dimostrato di avere ancora qualcosa da dare a questo mondo, sono quindici anni che gareggio ai massimi livelli e ho visto passare generazioni di sciatrici, ma io sono ancora lì, nelle posizioni in alto della classifica“, ha dichiarato la sciatrice italiana al termine della gara.

LaPresse/Erich Spiess
LaPresse/Erich Spiess

Undici podi in carriera con l’unico tarlo del successo che ancora manca, Manuela è pronta a fissare nuovi traguardi. “Siamo un gruppo bellissimo, che si allena con grande serietà e la massimo senso di competizione, sappiamo di avere in squadra compagne fortissime, quindi è ulteriormente stimolante confrontarsi giorno dopo giorno con loro. Non mi pongo più limiti, domani ci sarà un’altra sfida e sarà bellissimo ripresentarsi al cancelletto per provare a stupire un’altra volta, magari questo podio mi sblocca e arriverà qualche soddisfazione ancor più grande…“, ha aggiunto la Moelgg.

LaPresse/Sebastian Pucher
LaPresse/Sebastian Pucher

Quinto posto invece per Marta Bassino: “sto trovando continuità di risultati ed è importante per trovare sicurezza nei propri mezzi. Peccato che nella seconda manche ho commesso qualche piccolo errore che mi è costato  qualche decimo di troppo, ma mercoledì ho la possibilità di rifarmi“, ha dichiarato la piemontese.

LaPresse/Erich Spiess
LaPresse/Erich Spiess

Dispiaciuta invece Sofia Goggia, uscita a una porta dal traguardo nella prima manche: “ho sbagliato a entrare troppo diretta, oggi potevo veramente far bene. E’ una lezione che mi servirà per il futuro, guardiamo avanti“.