LaPresse/Reuters
Christof Innerhofer, rientrato a casa dopo la caduta nel superG della combinata a Santa Caterina Valfurva, si è sottoposto a risonanza magnetica presso l’ospedale di Brunico. L’esame ha evidenziato una forte contusione ossea al ginocchio sinistro e alla muscolatura del polpaccio. Nessun interessamento invece per i legamenti.
I tempi di recupero restano da valutare, ma non ci sono dubbi sul rientro di Innerhofer per i Mondiali di St. Moritz del prossimo febbraio.
Christof comincerà a giorni il programma riabilitativo che gli permetterà il pieno recupero.