Con una nota diramata questa mattina, Alfredo Gavazzi e la Federazione Italiana Rugby esprimono il proprio cordoglio per la morte di Guglielmo Prima

Il mondo del rugby italiano in lutto. “La Federazione Italiana Rugby e il presidente Alfredo Gavazzi hanno appreso con profonda tristezza della scomparsa di Guglielmo Prima avvenuta nella notte all’età di 74 anni“, informa in una nota la Federazione che poi ripercorre la vita sportiva di Prima.

Ex terza linea del Livorno Rugby, la squadra della città dove era nato l’11 giugno del 1942, come tecnico aveva guidato il club labronico a tre promozione nella massima serie allenando o contribuendo a lanciare verso l’alto livello atleti come i fratelli Fabrizio e Fabio Gaetaniello, Gianluca Guidi ed Andrea De Rossi. Tecnico dell’Italia U21 tra il 1999 ed il 2000, aveva avuto in rosa tra gli altri Maurizio Zaffiri, Mauro Bergamasco, Fabio Ongaro e Salvatore Perugini, tutti approdati con successo alla Nazionale Maggiore. La sua figura resta, soprattutto, inscindibilmente legata ad I Cavalieri Prato, Club che aveva guidato per molte stagioni dalle serie minori all’Eccellenza. Le esequie si terranno domani, venerdì 30 dicembre, presso il Cimitero della Misericordia di Livorno. Alla famiglia di Guglielmo Prima vanno le sentite condoglianze di tutta la FIR“. (ITALPRESS)